capodannoamalfi.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Amalfi e costiera Amalfitana

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@capodannoamalfi.com

La storia di Amalfi

La storia della città di Amalfi rivive ancora nei bellissimi monumenti

storia e cultura di AmalfiPer la prima volta nel 6 ° secolo, Amalfi acquistò importanza come potenza marittima grazie al commercio di grano con i paesi vicini, di sale dalla Sardegna e di schiavi dall'interno. I commercianti di Amalfi usavano delle monete d'oro per l'acquisto di terreni nel 9 ° secolo, mentre la maggior parte dell'Italia operava ancora in un’economia fatta di baratto.

 

Nel 8 ° e 9 ° secolo, quando il commercio mediterraneo fu condiviso con Gaeta, e mentre Venezia era ancora nella sua infanzia, la flotta di Amalfi andò in aiuto di papa Leone IV contro i Saraceni.

 

La storia di Amalfi passa anche per l’essere una Repubblica indipendente dal 7 ° secolo e fino al 1075. La città rivaleggiava ai tempi con Pisa e Genova nella sua prosperità nazionale e ebbe grande importanza marittima prima della nascita di Venezia (questo accrebbe l’importanza della storia di Amalfi repubblica marinara).

 

Nonostante alcune battute d'arresto devastanti, aveva una popolazione di circa 80.000 persone, con un picco alla fine del millennio scorso, durante il regno del duca Manso (966-1004).

 

Nel 1073 la repubblica cadde, ma le vennero concessi molti diritti. Nel 1135 e nel 1137, venne presa dai Pisani e perse molta importanza, anche se il suo codice marittimo, conosciuto come le “Tavole Amalfitane” è stato riconosciuto nel Mediterraneo fino al 1570.

 

Nella cultura medievale Amalfi era famosa per le fiorenti scuole del diritto e della matematica.

 

La Amalfi storia e cultura continua fino ad oggi, diventando una città turistica tra le principali in Italia. Sono davvero tanti, infatti, i visitatori che qui giungono ogni anno per passare delle estati e dei capodanni in una delle location più “in” del nostro paese.

 

La storia di Amalfi si respira nei suo monumenti e nelle principali cose da vedere, tra cui la bellissima cattedrale intitolata a Sant’Andrea.

publisher
back to top